RICORDERO’

Ricorderò.

Il dolore e il suo rancore.

Gli occhi di vetro, prima di quelli scintillanti di lacrime.

Le parole taglienti, prima di quelle di pace.

Ricorderò i miei abissi evocati e il fuoco sfidato.

Le fiamme suscitate solo per averne ragione, 

per soffocarle nel fumo acre.

Ricorderò la mia paura e l’ansia senza controllo.

La tua voce altissima e l’anelito disperato di una tregua, a qualunque costo.

Ricorderò il male,

ricorderò il peggio.

Ricorderò per non amputare ancora l’ultimo pezzo di me che giace respinto e si traveste, muta, si trasforma in altro da sé, solo per te.

Solo per essere visto e accolto tra le tue braccia che non hanno più calore.

Ricorderò tutto questo e lo andrò a cercare in fondo al cumulo informe dei ricordi abbandonati.

Per sentire ancora il tuo disprezzo per le parole dette e scritte,

per ascoltare il tuo giudizio sulla mia stupidità,

per vedere il tuo mostro farsi più grande del mio,

per assistere alla tua mutazione e pagare la tua vendetta antica. 

Ho chiesto perdono mille volte e mai c’è stato alcun perdono.

Mai ho ricordato tutto questo sangue.

Ho lavato in fretta la sua macchia scura e dissolto il suo odore di ferro.

Devo ricordare l’errore, la rabbia, il dolore e quel sangue.

Ti liberi, mi libero.

Ricorderò. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: